Sigillo di Ateneo
Ti trovi qui: Home » NEWS

06-08 September 2021 - MedPalynoS 2021 virtual meeting, organized by LPP UNIMORE.

The fourth congress of the Mediterranean Palynological Societies Symposium, organized by the LPP team with an online meeting formula, aims at gathering all Italian-, French- and Spanish- speaking palynologists working on paleopalynology, archaeopalynology, aerobiology, melissopalynology, pollen biology and pollen morphology. Visit the conference website at: https://www.medpalynos2021.unimore.it/

 

2020-2022 LPP coordina OLEA Project (1 Ott. 2020 - 30 Sett. 2022) finanziato da EU (H2020).

Il Laboratorio di Palinologia e Paleobotanica di UNIMORE coordina OLEA project (1 ott. 2020 - 30 sett. 2022)  finanziato da EU (H2020)".
Gabriel Servera-Vives è il ricercatore vincitore dell'individual fellowship Marie Curie (MCSA).
 

 

 

La più antica uva della Valpolicella ha 6.300 anni: anche il LPP di Unimore coinvolto nella scoperta

L'uva più antica della Valpolicella ha 6.300 anni e proviene dal sito preistorico delle Colombare di Villa, Negrar di Valpolicella (VR), abitato tra il Neolitico e l’età del bronzo. Questi i risultati più significativi tra quelli emersi dalle campagne di scavo condotte dal Dipartimento di beni culturali e ambientali dell’Università degli Studi di Milano e svoltesi sotto la direzione scientifica di Umberto Tecchiati, professore di Preistoria ed Ecologia preistorica all'ateneo milanese. Allo studio ha preso parte anche un gruppo di ricercatori e ricercatrici Unimore: la ricerca palinologica, infatti, è stata condotta dal team del Laboratorio di Palinologia e Paleobotanica  coordinato dalla Prof.ssa Anna Maria Mercuri, docente di Botanica Sistematica del Dipartimento di Scienze della Vita.

notizie Unimore

 

16 ago 2021 pubblicato su PNAS - "1.36 million years of Mediterranean forest refugium dynamics in response to glacial-interglacial cycle strength "

Lo studio del record sedimentario del più antico lago esistente in Europa, (lago di Ohrid - Macedonia del Nord, Albania), che vede tra gli autori ricercatori UNIMORE (Prof.ssa Anna Maria Mercuri, Dott.ssa Assunta Florenzano, Dott.ssa Paola Torri) mostra la sopravvivenza e l'estinzione di specie arboree durante le fasi glaciali e interglaciali (G-IG) del Quaternario.