Sigillo di Ateneo

2020 – FAR DSV

Analisi di biomarker molecolari in archivi sedimentari per dettagliare pratiche agricole e impatto climatico: miliacina e inaridimento ambientale

Molecular biomarkers from sedimentary archives to improve knowledge on agricolture and human impact: miliacine and dryness environmental conditions

Progetto finanziato dal Fondo di Ateneo per la Ricerca Anno 2020 - Progetti di Dipartimento  

Responsabile/PI: Dr. Assunta Florenzano

Partecipanti/Participants: Eleonora Clò (dottoranda/PhD student)

Partners: Dr. Jérémy Jacob – LSCE (UMR CEA-CNRS-UVSQ 8212), France

Consulenti/Consultants: Dr. Marta Dal Corso, Dr. Marco Zanon – CAU Kiel; Prof. Carl Heron – British Museum

                                                   

Il progetto si inserisce nel quadro più ampio delle ricerche volte a comprendere l'interazione tra ecosistemi, clima e comunità umane in prospettiva diacronica su lunga scala temporale.

L’obiettivo generale consiste nel migliorare il livello di dettaglio delle informazioni fornite dagli indicatori biologici nei record archeologici, integrando le tecniche biomolecolari alle competenze botaniche. In particolare, si vuole verificare se la concentrazione di miliacina (olean-18-en-3b-ol metil-etere) nei sedimenti archeologici sia l’inequivocabile impronta molecolare della coltivazione locale di panìco. Gli obiettivi specifici del progetto sono: i) verificare la corrispondenza tra la variazione del contenuto di miliacina e le fluttuazioni del polline di Panicum miliaceum nelle sequenze stratigrafiche near-site della Terramara S. Rosa di Poviglio (RE); ii) ottenere indicazioni sulla messa a coltura di P. miliaceum in relazione a fasi di inaridimento climatico (stress idrico).

English version

The project is part of a broader framework of research aiming at the understanding of ecosystem-climate-human interactions in a long-term diachronic perspective.

The main goal of the project is to improve the information provided by biological indicators from archaeological records, integrating biomolecular techniques and botanical skills. The study proposes to verify that the identification of miliacin (olean-18-en-3β-ol methyl ether), a pentacyclic triterpene methyl ether that is enriched in grains of common/broomcorn millet (Panicum miliaceum), in archaeological sediments is the unambiguous molecular evidence of millet cultivation.

Specific objectives of the project are: i) to verify the correspondence between miliacin content and Panicum pollen concentration in the near-site stratigraphic sequences of the Terramara S. Rosa di Poviglio (Po Plain, N Italy); ii) to obtain more precise information on the link between millet cultivation and aridification phases (water stress).